Shop

Biodiversity of the Mediterranean Basin. I (Memoirs on Biodiversity 4)

Abbazzi Pietro, Bellò Cesare, Colonnelli Enzo, Forbicioni Leonardo, Osella Giuseppe e Ruzzier Enrico

30,00

Presentazione

Biodiversity of the Mediterranean Basin. I
Tuscan Archipelago (Coleoptera Curculionoidea)

Dopo i volumi dedicati al Sud America e all’Asia, la World Biodiversity Association dedica il quarto volume della serie «Memoirs on Biodiversity» alla biodiversità del bacino del Mediterraneo. Si tratta di un importante contributo scientifico che presenta il Catalogo aggiornato delle 394 specie di Coleotteri della superfamiglia Curculionoidei fino ad oggi conosciute delle isole dell’Arcipelago Toscano.
Tale lavoro è stato possibile grazie alla pluriennale collaborazione tra il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e i naturalisti di WBA che con le loro ricerche sul campo hanno contribuito alla scoperta di numerose specie nuove per la scienza e ad accrescere le conoscenze sui coleotteri curculionioidei di quest’area. Dalla fine del secolo scorso, infatti, il numero di specie note risulta quasi raddoppiato. Il Catalogo comprende per ciascuna specie annotazioni faunistiche, corologiche, tassonomiche ed ecologiche. Il lavoro è inoltre riccamente illustrato con 322 immagini delle specie più significative, degli habitat e delle tecniche di raccolta.

 

• Editore: WBA Project srl – Verona
• Edizione: Memoirs on Biodiversity Vol. 4
• Anno: 2019
• Lingua: Inglese (riassunti in italiano)
• Illustrazioni: 322 immagini a colori di ambienti, specie e particolari anatomici
• Pagine: 284
• Rilegatura: brossura
• Formato: 210 x 297 mm
• ISBN: 978-88-902816-3-1
• ISSN: 1971-1557
• Peso: 800g + confezione

Nel volume sono presenti, infine, tre lavori nei quali sono descritte tre nuove specie per la scienza: Pseudomeira silvanaedicata, Pseudomeira zanichelliae e Amaurorhinus rossellae.

GLI AUTORI – I sei autori del volume (Abbazzi Pietro, Bellò Cesare, Colonnelli Enzo, Forbicioni Leonardo, Osella Giuseppe e Ruzzier Enrico) sono esperti entomologi, impegnati in Musei, Università e Istituti di ricerca.

A loro si deve anche gran parte del lavoro sul campo, concretizzatosi in centinaia di escursioni, che ha reso possibile la realizzazione di questo importante contributo scientifico.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Biodiversity of the Mediterranean Basin. I (Memoirs on Biodiversity 4)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Maurizio:

Avete fatto un gran bel lavoro, il valore aggiunto che io ho apprezzato è anche l’iconografia, sia degli ambienti che, soprattutto, degli esemplari, una guida iconografica eccellente per chi volesse orientarsi tra generi di curculionidi poco o nulla conosciuti dai non specialisti. Immagino cosa sarebbe un lavoro del genere a copertura territoriale più ampia (Toscana, Italia centrale, Italia). Tanti complimenti.

 

Luciano:

Ma che cosa stupenda meravigliosa veramente bellissima, insetti addirittura di 1,8 mm, foto meravigliose e panoramiche delle nostre belle isole e tanta informazione scientifica e ambientale, veramente un’opera d’arte, grazie a tutti voi che avete fatto questo lavoro stupendo.

 

Christoph:

Congratulation for this great work.

 

Andreas:

Congratulation to this great peaper.

 

Maurizio:

Mi sembra un bel lavoro, tra l’altro molto bene illustrato ( e che ti fa venire voglia di partire subito per l’arcipelago per starci alcuni mesi almeno…) 

 

Roberto:

Mamma mia che foto, impressionante. Lo devo digerire per bene ma sembra uno di quei lavori “all’antica”, vecchia scuola, insomma roba cazzuta che sempre più raramente si vede oggi (dove in buona parte dei casi vige la regola del meno faccio e meglio è) . Ci avete messo il cuore e si vede.

 

Saverio:

…notevole lavoro sui Curculionidea dell’Arcipelago Toscano; è veramente un bellissimo lavoro e chissà quanto impegno vi è costato.

 

Herbert:

…with great pleasure I see your fine pubblication about the weevils of Tuscan Arcipelago with nice pictures from colleagues and species. a wonderful work.

 

Fernando:

…Tutte le foto sono di una risoluzione eccezionale. Spero davvero che il lavoro sia adeguatamente diffuso e conosciuto, farà testo!

 

Alessandro:

Immenso e stupendo lavoro.