Shop


Visualizzazione di 28-36 di 36 risultati

image
Arnia BF Top Bar mod. con finestra posteriore

Questo modello a 24 barre (ne vengono fornite 26 per eventuali sostituzioni per crepature o torsioni del legno) con finestra posteriore, permette di ospitare una colonia di api dalla sua formazione e per tutte le stagioni successive. • Apertura sul lato lungo • NUOVI tetti a una falda di compensato marino resistente alla pioggia • Fondo in rete a maglia di 3,5 mm e relativo cassetto • 26 barre triangolari • 30 listelli rotanti di Gareth • Parete posteriore con finestra Policarbonato denso • Nutritore a depressione predisposto per due vasi da miele da 1kg (rete di metallo) • Due diaframmi di cui uno con buchi • Viti e cambrette di fissaggio • Legname eco-compatibile • Misure dell’arnia montata: Lunghezza cm 111; larghezza cm 51; altezza ca.30 cm • Peso 22 kg Su richiesta (fino a esaurimento scorte) vengono fornite le barre standard con listello di compensato In omaggio una copia del volume L’Apicoltore Consapevole

SU RICHIESTA

Coperchio in metallo, ricopre il coperchio standard ed è indicato nei periodi di forti piogge.

Prezzo € 30,00 (+ s.p.). Richiesta informazioni, ordini e/o preventivi all’indirizzo wba-project@libero.it

Documenti da Scaricare (PDF)

Progetto BF Top Bar new 3 marzo 2016 Progetto BF Top Bar Semplificato 3 marzo 2016 Lotta varroa in Arnie Top bar Aprile 2016 Come popolare una top bar Aprile 2016 Scatola per pacco di api Top bar arnia tramandata dai Greci Istruzioni Montaggio BF Top Bar

220,00
Mezza arnia BF Top Bar mod. BASE

Questo modello a 11 barre (ne vengono fornite 12 per eventuali sostituzioni per crepature o torsioni del legno) permette di ospitare una colonia d’api al momento della sua formazione ma in un secondo momento questa andrà trasferita in una top bar di dimensioni normali. La mezza Top Bar è ideale per l’uso come “trappola per sciami”, come arnietta per andare a recuperare sciami lontano dal proprio apiario/giardino o per la formazione di nuove colonie mediante prelievo di favi abitati da altre top bar molto ben sviluppate. • Apertura sul lato lungo • Tetto verniciato • Fondo in rete a maglia di 3,5 mm e relativo cassetto • 12 barre standard con listellino in compensato • 13 listellini di compensato • 12 listelli rotanti di Gareth • Nutritore a depressione predisposto per due vasi da miele da 1kg (rete di metallo) • Un diaframma con buchi • Viti e cambrette di fissaggio • Legname eco-compatibile • Misure dell’arnia montata: Lunghezza cm 58 larghezza cm 51 altezza ca.28 cm • Peso 12 kg Prodotto momentaneamente non disponibile, a giorni arriverà la nuova versione. IN OFFERTA: disponibile mezza arnia fine serie (caratteristiche come da descrizione), con sconto del 15% sul prezzo indicato. Ordinabile tramite mail al seguente indirizzo: wba-project@libero.it In omaggio una copia del volume L’Apicoltore Consapevole  

 

135,00
Kit componenti

Kit di componenti che agevola la costruzione di un’arnia BF Top Bar, si fornisce:

  • 26 barre triangolari
  • 30 listelli rotanti di Gareth
  • 1 diaframma normale + 1 con buchi
  • Peso ca. 6 kg
Le rimanenti parti per il completamento dell’arnia (pareti, rete, cassetto e coperchio) non sono comprese. Su richiesta (fino a esaurimento scorte) vengono fornite le barre standard con listello di compensato

83,00
Casa per Insetti

Circa 100 milioni anni fa gli insetti iniziarono ad evolvere relazioni mutualistiche con le piante da fiore, favorendo l’impollinazione col trasporto del polline da una pianta all’altra. Il corpo degli insetti impollinatori è spesso rivestito da lunghe setole che trattengono il polline e ne favoriscono il trasporto; inoltre, l’apparato boccale è adatto a succhiare il nettare, sostanza zuccherina prodotta dai fiori per attirare gli impollinatori. Gli insetti impollinatori (o pronubi) rivestono un ruolo fondamentale in agricoltura: senza la loro attività non si avrebbero le produzioni della maggior parte delle piante da frutto e orticole. In particolare gli imenotteri selvatici, noti anche come api solitarie, pur non avendo un comportamento sociale come le api mellifere, contribuiscono in modo determinante all’impollinazione di numerose piante spontanee e coltivate. Essi possono essere usati anche come indicatori biologici nella valutazione della qualità dell’ambiente. È per favorire la loro presenza che è stata realizzata questa “Casa degli Insetti”, costituita da materiali idonei alla loro nidificazione. La casa potrà fornire anche un utile riparo nella stagione invernale a molti altri insetti utili (coccinelle, mantidi, farfalle, ecc.).

35,00
Casa per Insetti grande

Circa 100 milioni anni fa gli insetti iniziarono ad evolvere relazioni mutualistiche con le piante da fiore, favorendo l’impollinazione col trasporto del polline da una pianta all’altra. Il corpo degli insetti impollinatori è spesso rivestito da lunghe setole che trattengono il polline e ne favoriscono il trasporto; inoltre, l’apparato boccale è adatto a succhiare il nettare, sostanza zuccherina prodotta dai fiori per attirare gli impollinatori. Gli insetti impollinatori (o pronubi) rivestono un ruolo fondamentale in agricoltura: senza la loro attività non si avrebbero le produzioni della maggior parte delle piante da frutto e orticole. In particolare gli imenotteri selvatici, noti anche come api solitarie, pur non avendo un comportamento sociale come le api mellifere, contribuiscono in modo determinante all’impollinazione di numerose piante spontanee e coltivate. Essi possono essere usati anche come indicatori biologici nella valutazione della qualità dell’ambiente. È per favorire la loro presenza che è stata realizzata questa “Casa degli Insetti”, costituita da materiali idonei alla loro nidificazione. La casa potrà fornire anche un utile riparo nella stagione invernale a molti altri insetti utili (coccinelle, mantidi, farfalle, ecc.).

120,00
Casa per Pipistrelli

Riparo diurno per pipistrelli. Viene spedita con istruzioni per il posizionamento

30,00
EntoMemo – Il gioco di memoria per imparare a riconoscere gli insetti

EntoMemo – Il gioco di memoria per imparare a riconoscere gli insetti • Editore: WBA onlus – Verona • Anno: 2018 • Lingua: Italiano • Formato: 78 x 78 mm • Peso: 100g + confezione

5,00
Fiori delle Prealpi (Coedizione)

• Editore: Coedizione Cierre Edizioni – WBA onlus
• Autori: Luciano Vinco, Gianfranco Caoduto
• Anno: 2013
• Lingua: italiano
• Pagine: 96 (colori)
• Formato: 120 x 165 mm
• Codice ISBN: 978-88-8314-722-7
• Carta: FSC
• Peso: 140g + confezione
  Una guida tascabile per una rapida identificazione di fiori spontanei diffusi dalla pianura ai rilievi prealpini. Sono state trattate 91 specie di fiori, tra le più comuni in Italia, le piante sono proposte per ambienti e in base all’epoca di fioritura; la scheda dedicata a ciascuna specie contiene le foto del fiore, della pianta intera, un particolare delle foglie e un breve testo descrittivo riguardante dimensioni, distribuzione, habitat e curiosità. Una guida snella e semplice per l’escursionista e per chi si avvicina all’affascinante mondo della botanica.
Vedi esempio contenuti

9,50
IL LARICE – L’albero che si veste d’oro (Coedizione)

IL LARICE (El Lares) L’albero che si veste d’oro
• Editore: La Cooperativa di Cortina – Cierre Edizioni – WBA onlus
• Autore: Dibona Dino
• Anno: 2014
• Lingua: Italiano
• Pagine: 280
• Formato 240 x 170 mm
• Codice ISBN: 978-88-8314-770-8
• Carta: FSC
• Peso: 1000g + confezione
Ristampa anastatica del volume pubblicato nel 1999 dalla Cooperativa di Cortina. L’autore, Dino Dibona, laureato in Scienze Forestali, ha saputo raccogliere in questo testo, arricchito di foto e disegni, una quantità enorme di dati e informazioni su uno dei più belli e importanti alberi delle Alpi: il larice. Un libro che non può mancare nella biblioteca del forestale e del naturalista, ma che, allo stesso tempo, per il suo linguaggio semplice e accessibile può essere apprezzato da tutti coloro che amano sinceramente la natura e la montagna. Vedi esempio contenuti

22,00