Le Formiche del Veneto. E’ Uscito!

09 settembre 2018

Come sono fatte le formiche?
Quali sono le loro abitudini e quali sono i rapporti che regolano le società di questi straordinari insetti?

Le Formiche del Veneto può aiutarti a rispondere a queste ed altre curiosità!

Formiche Veneto WBA Handbooks World Biodiversity Association Ants

Il volume Le Formiche del Veneto non tratta solo le 103 specie fino ad oggi segnalate in questa regione ma offre, nella parte iniziale del testo, preziose informazioni su storia naturale, morfologia, genetica, biologia ed ecologia degli insetti più comuni dei nostri giardini e delle nostre case.

formiche veento wba project

Moltissime delle specie note per il Veneto, ciascuna illustrata in una scheda approfondita, sono diffuse in gran parte delle regioni italiane e per questo il volume costituisce, a più di cento anni (1916) dal lavoro del grande entomologo Carlo Emery, la prima guida in grado di aiutare i giovani entomologi e il grande pubblico ad affrontare e conoscere questo straordinario gruppo di organismi.

Il volume Le Formiche del Veneto di Antonio Scupola è un testo davvero ricco. La parte generale è approfondita e affascinante, anche perché le informazioni bibliografiche sono ben integrate con le pluriennali osservazioni fatte sul campo dall’autore.

formiche beneto wba project world biodiversity association

Questo volume vuole esse di forte impulso per il rilancio dello studio delle formiche in Italia. In questo modo potremo colmare un grande tassello mancante nella conoscenza nostra biodiversità.

formiche veneto world biodversity association wba project ants

Le formiche infatti rivestono un ruolo fondamentale negli ecosistemi, paragonabile solo a quello delle api.

formiche veneto biodiversity association wba project

Il libro si inserisce ella serie editoriale WBA Handbook edito da WBA Project.

QUESTO VOLUME SARA’ ACQUISTABILE IN ANTEPRIMA ALLA FIERA ENTOMODENA

Presto disponibile anche nel nostro shop

Antonio Scupola è un naturalista, entomologo collaboratore del Museo di Storia Naturale di Verona; dagli anni ‘70 del secolo scorso si è occupato dello studio dei coleotteri tenebrionidi e delle formiche. Ha al suo attivo 34 pubblicazioni scientifiche che gli hanno permessodi descrivere 30 specie nuove per la scienza. Ha attivamente partecipato a spedizioni naturalistiche nelle foreste tropicali del Sud America come socio di World Biodiversity Association onlus.

PHOTO COVER by Elia Nalini