Nel Biodistretto del Chianti Classico l’agricoltura sostenibile del futuro