Shop


Visualizza 1–9 di 26 risultati

image
Arnia BF Top Bar mod. BASE

Questo modello a 24 barre (ne vengono fornite 26 per eventuali sostituzioni per crepature o torsioni del legno) senza finestra posteriore, permette di ospitare una colonia di api dalla sua formazione e per tutte le stagioni successive. IN OMAGGIO UNA COPIA APICOLTORE CONSAPEVOLE • Apertura sul lato lungo • NUOVI tetti a una falda di compensato marino resistente alla pioggia • Fondo in rete a maglia di 3,5 mm e relativo cassetto • 26 barre triangolari • 30 listelli rotanti di Gareth • Nutritore a depressione predisposto per due vasi da miele da 1kg (con rete di metallo) • Due diaframmi di cui uno con buchi • Viti e cambrette di fissaggio • Legname eco-compatibile • Misure dell’arnia montata: Lunghezza cm 111; larghezza cm 51; altezza ca.30 cm • Peso 21 kg Su richiesta (fino a esaurimento scorte) vengono fornite le barre standard con listello di compensato

Documenti da Scaricare (PDF)

Progetto BF Top Bar new 3 marzo 2016 Progetto BF Top Bar Semplificato 3 marzo 2016 Lotta varroa in Arnie Top bar Aprile 2016 Come popolare una top bar Aprile 2016 Scatola per pacco di api Top bar arnia tramandata dai Greci Istruzioni Montaggio BF Top Bar

180,00
Arnia BF Top Bar mod. con finestra posteriore

Questo modello a 24 barre (ne vengono fornite 26 per eventuali sostituzioni per crepature o torsioni del legno) con finestra posteriore, permette di ospitare una colonia di api dalla sua formazione e per tutte le stagioni successive. IN OMAGGIO UNA COPIA APICOLTORE CONSAPEVOLE • Apertura sul lato lungo • NUOVI tetti a una falda di compensato marino resistente alla pioggia • Fondo in rete a maglia di 3,5 mm e relativo cassetto • 26 barre triangolari • 30 listelli rotanti di Gareth • Parete posteriore con finestra Policarbonato denso • Nutritore a depressione predisposto per due vasi da miele da 1kg (rete di metallo) • Due diaframmi di cui uno con buchi • Viti e cambrette di fissaggio • Legname eco-compatibile • Misure dell’arnia montata: Lunghezza cm 111; larghezza cm 51; altezza ca.30 cm • Peso 22 kg Su richiesta (fino a esaurimento scorte) vengono fornite le barre standard con listello di compensato

Documenti da Scaricare (PDF)

Progetto BF Top Bar new 3 marzo 2016 Progetto BF Top Bar Semplificato 3 marzo 2016 Lotta varroa in Arnie Top bar Aprile 2016 Come popolare una top bar Aprile 2016 Scatola per pacco di api Top bar arnia tramandata dai Greci Istruzioni Montaggio BF Top Bar

220,00
Mezza arnia BF Top Bar mod. BASE

Questo modello a 11 barre (ne vengono fornite 12 per eventuali sostituzioni per crepature o torsioni del legno) permette di ospitare una colonia d’api al momento della sua formazione ma in un secondo momento questa andrà trasferita in una top bar di dimensioni normali. La mezza Top Bar è ideale per l’uso come “trappola per sciami”, come arnietta per andare a recuperare sciami lontano dal proprio apiario/giardino o per la formazione di nuove colonie mediante prelievo di favi abitati da altre top bar molto ben sviluppate. IN OMAGGIO UNA COPIA APICOLTORE CONSAPEVOLE • Apertura sul lato lungo • Tetto verniciato • Fondo in rete a maglia di 3,5 mm e relativo cassetto • 12 barre standard con listellino in compensato • 13 listellini di compensato • 12 listelli rotanti di Gareth • Nutritore a depressione predisposto per due vasi da miele da 1kg (rete di metallo) • Un diaframma con buchi • Viti e cambrette di fissaggio • Legname eco-compatibile • Misure dell’arnia montata: Lunghezza cm 58 larghezza cm 51 altezza ca.28 cm • Peso 12 kg Esaurite le attuali scorte, le barre saranno fornite nella versione triangolare (senza listelli in compensato).

 

135,00
Kit componenti

Kit di componenti che agevola la costruzione di un’arnia BF Top Bar, si fornisce:

  • 26 barre triangolari
  • 30 listelli rotanti di Gareth
  • 1 diaframma normale + 1 con buchi
  • Peso ca. 6 kg
Le rimanenti parti per il completamento dell’arnia (pareti, rete, cassetto e coperchio) non sono comprese. Su richiesta (fino a esaurimento scorte) vengono fornite le barre standard con listello di compensato

83,00
Casa per Insetti

Circa 100 milioni anni fa gli insetti iniziarono ad evolvere relazioni mutualistiche con le piante da fiore, favorendo l’impollinazione col trasporto del polline da una pianta all’altra. Il corpo degli insetti impollinatori è spesso rivestito da lunghe setole che trattengono il polline e ne favoriscono il trasporto; inoltre, l’apparato boccale è adatto a succhiare il nettare, sostanza zuccherina prodotta dai fiori per attirare gli impollinatori. Gli insetti impollinatori (o pronubi) rivestono un ruolo fondamentale in agricoltura: senza la loro attività non si avrebbero le produzioni della maggior parte delle piante da frutto e orticole. In particolare gli imenotteri selvatici, noti anche come api solitarie, pur non avendo un comportamento sociale come le api mellifere, contribuiscono in modo determinante all’impollinazione di numerose piante spontanee e coltivate. Essi possono essere usati anche come indicatori biologici nella valutazione della qualità dell’ambiente. È per favorire la loro presenza che è stata realizzata questa “Casa degli Insetti”, costituita da materiali idonei alla loro nidificazione. La casa potrà fornire anche un utile riparo nella stagione invernale a molti altri insetti utili (coccinelle, mantidi, farfalle, ecc.).

30,00
Casa per Pipistrelli

Riparo diurno per pipistrelli. Viene spedita con istruzioni per il posizionamento

30,00
Biodiversity Of South America Vol. 1 (Memoirs on Biodiversity 1)

• Editore: WBA onlus Verona • Edizione: Memoirs on Biodiversity Vol. 1 • Autori: AAVV* • Anno: 2008 • Lingua: Inglese (riassunti in spagnolo) • Pagine: 496 (colori) • Formato: 210 x 297 mm • ISBN: 978-88-902816-0-0 • ISSN: 1971-1557 •Peso: 2.000g + confezione   È il primo volume della nuova pubblicazione scientifica di WBA “Memoirs on Biodiversity”: 14 generi, 2 sottogeneri, 285 specie e 3 sottospecie nuove per la Scienza descritte da 28 tassonomi in 19 lavori scientifici, rappresentano il primo contributo della World Biodiversity Association onlus alla conoscenza della biodiversità del Sud America. *Autori:Allegro Gianni, Ballerio Alberto, Bartolozzi Luca, Battiston Roberto, Bellò Cesare, Boano Giovanni, Buzzetti Filippo Maria, Carotti Giovanni, Casale Achille, Constantin Robert, Daccordi Mauro, Silvano Fabrizio, Giachino Pier Mauro, Gill Bruce D., Janni Ottavio, Moret Pierre, Onore Giovanni, Osella Giuseppe, Pace Roberto, Pavia Marco, Picciau Luca, Proaño Castro Carolina, Rigato Fabrizio, Rossi Walter, Salgado José Maria, Scupola Antonio, Toledano Luca, Vigna Taglianti Augusto. Vedi esempio contenuti

50,00
Biodiversity Of South America Vol. 2 (Memoirs on Biodiversity 2)

A REVIEW OF NIPHADONYX A HIGH ALTITUDE WEEVIL GENUS OF THE HIMALAYAS AND NORTH-WEST CHINA • Editore: WBA onlus – Verona • Edizione: Memoirs on Biodiversity Vol. 2 • Autore: Massimo Meregalli • Anno: 2013 • Lingua: Inglese • Pagine: 176 (colori) • Formato: 210 x 297 mm • ISBN: 978-88-902816-1-7 • ISSN: 1971-1557 • Peso: 800g + confezione   Si tratta di un importante lavoro tassonomico sul genere di Curculionidae Molytinae Niphadonyx del prof. Massimo Meregalli dell’Università degli Studi di Torino. Il lavoro comprende la revisione del genere in base a diversi caratteri diagnostici che sono discussi rispetto ai generi più vicini. Esso comprende la descrizione di 43 nuove specie dell’Himalaya e della Cina Nord-Occidentale, con tavole fotografiche dell’habitus di ciascuna specie e dei principali caratteri morfologici. Tutte le località di raccolta delle specie sono georeferenziate e sono riportate su dettagliate mappe di distribuzione. Vedi esempio contenuti

35,00
Biodiversity Of South America Vol. 3 (Memoirs on Biodiversity 3)

• Editore: WBA Project srl – Verona
• Edizione: Memoirs on Biodiversity Vol. 3
• Autore: Roberto Pace
• Anno: 2015
• Lingua: Inglese
• Pagine: 176 (colori)
• Formato: 210 x 297 mm
• ISBN: 978-88-902816-2-4
• ISSN: 1971-1557
• Peso: 800g + confezione
  Il lavoro comprende la descrizione di 149 nuove specie e 8 nuovi generi di Coleotteri Stafilinidi del Sud America, ripartita in due distinti lavori. Per ciascuna nuova entità sono riportate tavole fotografiche dell’habitus e disegni dell’edeago, della spermateca e di altri caratteri diagnostici. BIODIVERSITY OF SOUTH AMERICA II – Coleoptera, Staphylinidae, Aleocharinae 1. Biodiversity of Aleocharinae from Chilean and Magellanean sub-regions: new data, new genus and new species (Coleoptera Staphylinidae) 2. Biodiversity of Aleocharinae from Andean and Brazilian sub-regions: new data, new genera and new species (Coleoptera Staphylinidae). Vedi esempio contenuti

35,00