Una nuova specie del Monte Baldo, Hortus Europae!

27 febbraio 2014

Le ricerche naturalistiche di WBA, oltre a comprendere gli hot-spots di biodiversità nel mondo (nel 2013 nostri soci sono stati in Turchia e in Cile)  sono rivolte anche all’approfondimento delle conoscenze naturalistiche nel nostro Paese. I nostri soci Cesare Bellò e Cosimo Baviera, quest’ultimo ricercatore del Dipartimento di Biologia Animale e di Ecologia Marina dell’Università di Messina, hanno pubblicato sulla rivista ZOOTAXA (3768-4: 487–496; 2014) l’articolo “The first discovery of the genus Meira Jacquelin du Val outside the western mediterranean area, with description of a new species (Coleoptera, Curculionidae, Entiminae)”. Si tratta di un lavoro molto interessante che descrive una nuova specie di Coleotteri Curculionidi, Meira mariaesilvanae, raccolta sul Monte Baldo durante la “Settimana della Biodiversità” tenutasi nel 2013 presso l’Orto Botanico del Monte Baldo, a Novezzina. La nuova specie è stata raccolta, associata a Sedum rupestre, nelle oasi xerotermiche del Lago di Garda, sulle pendici del Monte Baldo a circa 260 metri di quota. La scoperta assume un particolare significato biogeografico in quanto si tratta del primo ritrovamento del genere Meira nel nordest dell’Italia, al di fuori della sua distribuzione tipicamente mediterranea (dai Pirenei alla Calabria).
La specie è stata dedicata alla nostra socia Maria Silvana Chemello, moglie di Cesare Bellò, come riconoscimento per il lungo e assiduo apporto dato alle ricerche sulla fauna endogea. L’olotipo è conservato presso la collezione di Cesare Bello, i numerosi paratipi in diversi Musei italiani (Milano, Genova, Verona, Roma).
WBA, che da anni sostiene le ricerche naturalistiche nel bacino del Mediterraneo con uno specifico progetto di ricerca (Research Missions in the Mediterranean Basin), che ha già portato alla scoperta di decine di nuove specie per la Scienza, esprime le più vive congratulazioni agli autori per la nuova scoperta, in un’area considerata tra le più ricche di biodiversità dell’intero continente europeo.
Gli interessati possono chiedere copia .pdf del lavoro direttamente al socio Bellò, del Comitato Direttivo di WBA onlus, al seguente indirizzo: cesarebello@ortoveneto.it

Meira-maraesilvanae-173x300